giovedì 29 settembre 2011

Le prime tre stagioni di Sons of Anarchy

Buona sera a tutti.
Stasera non scriverò su questo telefilm quanto vorrei e quanto meriterebbe perché sono veramente cotta, in ogni caso ci tengo a dire alcune cose ( ah ehm gli spoiler li ho scritti in bianco ndr)



1-Era da tanto tempo che una serie tv non mi prendeva in questo modo, malgrado alcune cadute di stile, le sceneggiature sono sempre frizzanti e coinvolgenti, i personaggi mantengono sempre una certa profondità e raramente la violenza è gratuita.
Complimenti a Kurt Sutter, ideatore e sceneggiatore di questa serie, di cui è anche attore a tempo perso nonché, udite udite, compagno di vita di Katey Sagal ( notizia datami da Simo ovviamente^^)

2-Un plauso va fatto anche al direttore del casting che ha scelto degli attori formidabili, senza tralasciare nessun dettaglio, sarebbe veramente difficile citarli tutti, però provo a fare qualche nome:



 -Charlie Hunnam, il protagonista di questa serie tv è veramente superlativo, riesce a dare al suo Jax una             vasta gamma di emozioni e sentimenti, il suo moderno Amleto è da brividi, per fortuna non ne è una copia, ma un personaggio nuovo e diverso, diviso tra amore ed ideali, senso di lealtà e paura del domani, reazioni infantili e comprensione quando non te l'aspetti.
Il suo Jax è terribilmente sensuale, terribilmente affascinante, terribilmente irresistibile: naturalmente è il mio personaggio maschile preferito di questa serie^^..

 -Katey Sagal, l'incredibile e tosta Gemma, mamma di Jax, si fa amare nonostante le varie ehm nefandezze compiute perché riusciamo a vedere, dietro il suo cinismo, una donna fragile e tenera, che, nonostante tutto, non ha rinunciato alla sua umanità che riversa soprattutto su Jax, il marito Clay ( che comunque ama anche se non quanto amò J.T.), la quasi-nuora Tara, Wayne, suo migliore amico e il club.

-Maggie Siff, la sua Tara, è forse il personaggio femminile più sorprendente degli ultimi anni, donna forte e idealista da una parte, non rinuncia alla sua femminilità e al suo vero io,  sapendo conciliare il suo amore per la sua famiglia con la sua carriera e le strambe regole del club...

-Ron Perlman, Clay, il patrigno di Jax, che ama davvero come un figlio, soffre molto all'ombra di J.T., padre di Jax ( che è morto in circostanze misteriose anche se alla fine della terza stagione scopriamo qualcosina in proposito coff coff) e grande amore di Gemma, a volte troppo protettivo, a volte assetato di potere e soldi, a volte leale a volte meschino, sarà interessante capire dove vorrà andare a parare con lui Sutter...

-Ryan Hurst, alias Opie, migliore amico di Jax, accusato ingiustamente di essere una spia nella prima stagione ne paga a caro prezzo le conseguenze e lo vediamo delirare alquanto nella seconda, per poi rinsavire nel finale di tale stagione e appoggiare suo padre Piney, Bobbie e Jax nei sogni di rinnovamento del club, che chissà quanto dovranno aspettare per realizzarsi...

-Dayton Callie, lo sceriffo corrotto ma di buon cuore Wayne Unser, purtroppo in questo inizio di quarta stagione lo vediamo più di là che di qua a causa dei suoi  gravi problemi di salute e il suo carattere volitivo ne risente parecchio.
Splendido il suo rapporto con Gemma.

-Ally Walker, alias l'agente federale June Stahl, spina nel fianco del club per tre stagioni, perde man mano i suoi ideali pur di fare carriera, però malgrado le tante troppe schifezze che fa, conserva un briciolo di umanità...

-Tommy Flanagan, il fantastico attore scozzese già famoso per Braveherart, è qui il tormentato ed ironico Flip Chibs , irlandese doc, che dopo lunghe peripezie, riesce a ricongiungersi con l'amata moglie e l'adorata figlia e ha la sua giusta vendetta...

-Kurt Sutter, che si è ritagliato il ruolo del condannato Otto, che si vede poco, ma fa troppo ridere per le sue arie da schizoide...

-Theo Rossi, dopo tre stagioni in ombra, lo vediamo avere finalmente un ruolo di complicatissimo primo piano, grazie al suo Juice, vedremo cosa combinerà...

-Johnny Lewis, il divertente e malinconico Mezzasacca, che purtroppo han fatto schiattare alla fine della seconda stagione ed è uno dei personaggi giovani più freschi e gustosi...

-Winter Ave Zoli, la tenera porno-star Lyla, che lentamente fa rinascere Opie, dando di nuovo un senso e una stabilità alla sua difficile vita: molto commovente il loro matrimonio!

-Taylor Sheridan, il mio adorato David Hale, vice di Unser, poliziotto integerrimo diviso tra i suoi ideali e la difficile realtà che lo circonda, capirà con chi è giusto schierarsi ovvero "meglio i Sons che i nazisti". Sutter ha fatto un ottimo lavoro con lui facendolo evolvere in maniera sorprendente ( non nego che all'inizio mi fosse indigesto come personaggio ndr), unica cosa evitabile: la sua morte!

-Paula Malcomson, ovvero Maureen Ashby, ovvero la donna che ha fatto uscire di senno la tosta Gemma, tirando fuori un calderone dal passato e svelandoci l'altro J.T....

-Kim Coates, Tig, il braccio destro di Clay, un tempo sua ombra ora sempre più preda di dubbi, dopo una difficile presa di coscienza...

-Mark Boone, Bobby (grande amico di Clay), che come dice Simo è l'Elvis de noialtri^^ ( scusate non so il romano), è incredibile vederlo tutto pacioccoso con i bimbo modello Bud Spencer e poi killer spietato quando c'è da farlo, anche se ora lo vediamo molto più razionale e anche lui preda di dubbi

-John Thomas Teller detto J.T., (padre di Jax e grande amore di Gemma) la cui voce narrante è di Nicholas Guest: il suo personaggio aleggia nella storia come il fantasma del padre di Amleto nell'omonima tragedia, anche se lo vediamo molto meno fisicamente ( due sono i momenti in cui lo si vede proprio), in compenso lo sentiamo parlare e ne sentiamo parlare, sia in bene che in male. Sarebbe interessante fare dei seri flash-back su di lui...

E così via...

3-Se volete sapere altro cliccate Qui dove troverete un topic in cui si parla di SoA ..

4- E Qui trovate il sito italiano di questa magnifica serie!

E meno male che dovevo scrivere poco^^'''''''''''''''

Silvietta p.s: e Qui trovate il mio primo articolo sui Sons!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

E meno male davvero che dovevi scrivere poco eh.. ma quando si tratta di SoA la "penna" va via da sola,in automatico proprio.. Ci sarebbe così tanto da dire,da raccontare,da citare di questa serie stupenda.. E' sempre tutto troppo poco quando si parla di Sutter e di Sons of Anarchy.. Mi piacerebbe scrivere per ore sui vari personaggi e dire per bene ciò che penso di ognuno di loro,ma sarebbe davvero troppo lungo e poi hai centrato benissimo tu il cuore di ogni personaggio,descrivendolo benissimo con poche righe! Io invece vorrei fare un plauso al Sutter sceneggiatore (oltre che grandissimo attore nel ruolo di un personaggio che tutte le rotelle bene in testa non le ha,e come biasimarlo visto quello che succede al povero Otto..) Sutter ha un genio particolare,che non scade mai nella banalità e nel riciclo di trame come spesso purtroppo si vede in giro. Non ha paura di affrontare temi scabrosi come l'incesto (nella terza stagione si va molto vicino a consumarne uno,ma ovviamente in modo inconsapevole) oppure di mostrare le debolezze dei suoi personaggi,debolezze che spesso li portano a fare cose estreme.. Sa dosare benissimo violenza (che non è mai gratuita in modalità splatter ma è molto ben oculata a mai eccessiva..)e humor,con battute divertenti e spesso graffianti. Sa dare ai suoi personaggi uno spessore emotivo incredibile,e non solo a quelli di punta come potrebbero essere Jax,Tara (mia preferita in assoluto,ci tengo a dirlo <3) Gemma e quelli del club,ma anche i personaggi che sarebbero secondari sono molto ben tracciati!! Riesce a creare suspence in ogni scena,a tenerti incollato allo schermo e chiederti cosa accadrà dopo!! Sutter ha tutta la mia stima! Ed è anche supportato da un ottimo cast di attori,tutti molto in parte e molto intensi!! Insomma,è una serie fantastica,io la consiglio vivamente a tutti perché è davvero godibilissima,tenuto ovviamente conto dell'ambientazione e della inevitabile componente violenta che una banda di motociclisti fuori legge porta con se!
Simona.

zeb ha detto...

sottoscrivo in tutto e per tutto quello che hai detto....solo un paio di cose, Sutter non si scorda di niente (vedi la morte della donna di Otto)

poi nell'ultima puntata della 3^ serie il vecchietto che viene incontrato nell'infermeria da Otto è il Vero fondatore degli Hells angels americani "Sonny Barger"la sua storia è qui http://it.wikipedia.org/wiki/Ralph_Barger

consiglio fortemente il suo libro "hells angels " per capitre certe dinamiche dei motociclisti (tipo come è la formazione quando si va in "run" con le moto....

zeb

Anonimo ha detto...

Grazie della dritta Zeb questa non la sapevo!! E' l'ennesima conferma che SoA vanta delle guest stars di tutto rispetto!! Quando avrò un pò di tempo e di fantasia per leggere (cosa impossibile al momento visti i troppi impegni universitari) lo tengo presente il suo libro!
Simona.

Silvietta ha detto...

Grazie anche da parte mia zeb^^: ho letto con attenzione la pagina di wikipedia e non vedo l'ora di trovare il libro!
Sono proprio contenta che approvi ciò che ho scritto.
E grazie anche alla mia cara Simo per l'interessante commento: Sutter si merita mille encomi!!!

p.s: guardate che ho aggiunto un riferimento a J.T. ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...